Per crescere e progredire oggi, le organizzazioni hanno bisogno di imparare a conoscere e sviluppare l’intelligenza digitale. Il mondo digitale ha cambiato le nostre vite, e negli ultimi anni le nuove tecnologie hanno rivoluzionato radicalmente il mondo del lavoro. Strumenti di video conference, piattaforme di messaggistica istantanea o software per il people management hanno cambiato il modo di collaborare e comunicare. Inoltre, grazie all’uso sempre più frequente dell’intelligenza artificiale abbiamo a disposizione anche molti più dati.

 

Cos’è l’intelligenza digitale

Detto ciò, ci vuole coraggio per abbracciare i cambiamenti e le rivoluzioni. Sviluppare un’intelligenza digitale non vuol dire diventare improvvisamente esperti nell’uso di nuove tecnologie. Significa invece avere, prima di tutto, una decisa curiosità per i nuovi modi con cui la tecnologia può portare valore alla nostra organizzazione, essere aperti mentalmente a nuovi strumenti.

L’apprendimento costante è una delle chiavi per aprirsi al “pensiero digitale”. Perché intraprendere questo cambiamento? Semplice: perché imparare nuovi strumenti e nuove prospettive può portare a nuove opportunità per tutta l’organizzazione, ma non solo.

 

Come sviluppare una cultura digitale

In particolare, abbracciare la mentalità digitale vuol dire aprirsi alla conoscenza delle tecnologie emergenti sui big data, sui social media, l’IA e molto altro. Essere aperti mentalmente alle nuove tecnologie permette a ogni persona che forma l’azienda di gestire il cambiamento.

Diventa quindi fondamentale che l’organizzazione promuova una cultura digitale fra le persone che ne fanno parte, ma è altrettanto fondamentale sfruttare le potenzialità dei dati e individuare le opportunità del digitale per l’azienda.

 

Scegliere il cambiamento

Un esempio: un’organizzazione ha usato lo stesso software di analisi per le valutazioni dei collaboratori per cinque anni. Quando sceglie di abbracciare una mentalità digitale, rivalutano questo processo ed esplorando nuovi strumenti di raccolta dati guidati dall’intelligenza artificiale, ottiene informazioni completamente nuove sulle persone che formano l’azienda. Si aprono quindi una serie di possibilità che prima non erano evidenti, e sulle quali l’organizzazione potrà lavorare.

 

Sviluppare l’intelligenza digitale insieme

Tutti, dal manager ai collaboratori dovrebbero sviluppare una mentalità aperta e flessibile sull’approccio al digitale. Per farlo potrebbe essere necessario un aggiornamento, dei collaboratori e dei leader stessi, e che andrebbe quindi programmato.

Sviluppare l’intelligenza digitale delle persone che formano l’azienda serve a individuare soluzioni e opportunità nuove. Ma soprattutto serve per partecipare al futuro dell’innovazione digitale che determina, sempre di più, il successo delle organizzazioni.

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *