Ho sentito parlare di un manager che non voleva delegare niente a nessuno. E ha perso tutto. Hai sentito anche tu questa storia?

Credo proprio di sì, è vecchia come il mondo.

Abbiamo già parlato di cos’è la delega e cosa implica. Ma soprattutto di quali sono i suoi benefici per l’azienda e per le persone che ne fanno parte. Ma quello che dovresti saper fare è riconoscere gli ostacoli e gli errori nella delega, per riuscire ad EVITARLI.

Qui ti spieghiamo quali sono le preoccupazioni che potresti incontrare quando decidi di delegare. Ma anche le paure del collaboratore quando accetta più responsabilità. Conoscere e poter anticipare questi ostacoli, potrebbe essere fondamentale per lo sviluppo dell’azienda.

 

Gli errori nella delega del Manager

 

Una delle preoccupazioni che puoi avere quando ti approcci a un processo di delega può essere la DIFFIDENZA nei confronti delle idee degli altri e del loro modo diverso di agire.

Delegare implica accettare che le attività vengano portate a termine in un modo diverso da come lo faresti tu.

Questo porta a galla una mancanza di FIDUCIA nei collaboratori che non fa bene all’azienda.

 

Paura di perdere tempo

 

Un altro ostacolo che puoi incontrare è quello di affrontare un CAMBIAMENTO rispetto alla routine e alle abitudini ormai consolidate.

Da questa paura deriva una considerazione (SBAGLIATA) che anche tu avrai fatto almeno una volta: “faccio prima a farlo io che a farlo fare…”. Niente di più sbagliato.

Nel processo di delega dovrai dedicare più tempo alla fase iniziale e poi lasciare l’esecuzione nelle mani del collaboratore. E il tempo risparmiato, una volta che il processo di delega avrà avuto successo, potrebbe essere davvero ampio e importante.

Dietro questa preoccupazione c’è la paura del confronto fra la tua prestazione e quella del collaboratore a cui hai delegato, che può anche essere migliore della tua.

 

Paura di perdere il controllo

 

Fra gli ostacoli che il manager può incontrare c’è quello che forse racchiude tutti gli altri: perdere il controllo della situazione.

Voler mantenere tutto sotto controllo non è sinonimo di NON DELEGARE, anzi. Forse è proprio il contrario. Il capitano di una nave delega poteri alla ciurma, e tutto si muove perfettamente per mandare avanti la nave.

 

Senza delega, navigare sarebbe impossibile.

 

Detto questo, dalla paura di perdere il controllo, scaturisce una preoccupazione: “cosa succede se il progetto di delega fallisce?”. Dietro a tutto si annida quindi la paura del fallimento, di un insuccesso. Che conseguenze potrebbe avere?

La risposta è: se riesci a delegare bene, questo timore non ha senso.

 

Gli errori nella delega del Collaboratore

 

Anche i collaboratori, quando accettano di vedersi delegato un compito o un progetto, possono trovarsi di fronte ad alcuni ostacoli. Il processo di delega può essere difficile da avviare se queste paure impediscono un lavoro sereno e fatto bene.

 

Poca fiducia e poco supporto

 

I primi e più preoccupanti ostacoli riguardano il rapporto fra manager e collaboratore.

Ci può essere poco SUPPORTO del manager in caso di difficoltà. Questa situazione porta il collaboratore ad avere una bassa FIDUCIA e stima nei confronti del manager. Ma l’ostacolo a un buon processo di delega può derivare anche dal collaboratore stesso, se già in partenza non ha stima del manager.

In poche parole: instaurare un buon rapporto, e la fiducia fra le parti è fondamentale.

 

Altri ostacoli e paure del collaboratore

 

  1. paura delle critiche e delle valutazioni negative

 

  1. timore delle gelosie dei colleghi

 

  1. mancanza di autonomia reale nel prendere le decisioni

 

  1. affrontare un cambiamento o una novità

 

  1. esporsi ad un carico di lavoro superiore

 

  1. assumersi responsabilità maggiori rispetto a quelle previste dal proprio ruolo. Da qui deriva insicurezza, che non aiuta il processo di delega

 

  1. mancanza di un adeguato riconoscimento economico per quanto svolto

 

  1. sensazione di scarsa preparazione ed esperienza

 

  1. sfiducia creata dalle precedenti esperienze negative di delega, personali e/o di altri colleghi

 

La capacità di delegare (senza fare errori)

 

Insomma, delegare efficacemente non è semplice. Per farlo è necessario tenere a mente tutti gli errori possibili, per evitarli.

 

Ma è importante anche sapere che la capacità di delegare:

  • si acquista nel tempo
  • si sviluppa con l’esercizio
  • deve essere acquisita gradualmente, sia dal manager che dal collaboratore

 

Se vuoi saperne di più su come cambiare mentalità e riuscire anche a delegare, leggi qui

 

 

Leggi anche: Ecco 5 regole per dare feedback efficaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *